Sei in:

Vaso in vetro di Murano "Corrosi" - Carlo Scarpa per Venini - anni Trenta

Questo vaso antico in vetro di Murano, la cui forma ricorda una mina, fa parte della serie Corrosi a bugne: ideata da Carlo Scarpa e realizzata dalla Venini, venne presentata per la prima volta al pubblico alla XX Biennale Internazionale d'arte nel 1936, dove ottenne un grande successo. Il vaso è stato realizzato in spesso vetro nero, ed è ricoperto da foglia oro, di grande risalto rispetto alla base scura. Sulla superficie sferica corrosa dall'acido, sono state applicate a caldo le bugne, rilievi anch'essi corrosi. Reca firma ad acido "Venini Murano".

 

DISPONIBILE
(75)
Richiedi Quotazione

FAI LA TUA OFFERTA

  • 9 persone stanno visualizzando questo prodotto
  • 2 richieste ricevute per quest'oggetto
  • Consegna veloce in soli 5 giorni
  • Consigliato come regalo
HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI? SIAMO A TUA DISPOSIZIONE
Oggetto garantito
"Passione Antiqua"

Leggi le Condizioni di vendita

Vendita online Vaso in vetro di Murano "Corrosi" - Carlo Scarpa per Venini - anni Trenta

  • h (cm)

    16

  • l (cm)

    21

  • Epoca

    1930

  • Provenienza

    Venezia

  • Artista

    Carlo Scarpa

  • Manifattura

    Venini

  • Materiale

    Vetro di Murano

  • Categoria

    Murano

Hai dei dubbi? Leggi le risposte alle domande più comuni

L'oggetto esposto è garantito?

Ciò che viene proposto nella nostra vetrina è ampiamente visionato e studiato, da sempre ci facciamo vanto di poter certificare ogni oggetto venduto apponendo la nostra firma a sigillo e garanzia. Inoltre diamo la possibilità, senza limite di scadenza, di cambiare in qualsiasi momento l’oggetto acquistato, segno tangibile della serietà della nostra offerta.

Le opinioni dei nostri clienti
16/11/2020 by Enzo 4

Cosa posso dire, se non che la mia è stata un’esperienza molto positiva. Ho avuto la fortuna di contattare una Società che mi ha dimostrato tanta educazione, gentilezza e una qualità professionale che difficilmente si riscontra nel vostro settore. A partire da mia nonna, nata nel lontano 1882 e vissuta fino 100 anni, siamo una stirpe di amanti dell’antiquariato, purtroppo non più apprezzata dai nostri eredi. I miei cassettoni li ho comperati personalmente all’età di 18 anni in masserie dei dintorni del lago di Iseo, dove mi accompagnò il sacrista del nostro paese, originario di quelle zone. Il restauratore al quale li avevo consegnati, appena ripulitili dello strato nero che avevano usato per disinfettarli dalla peste di Milano del ‘600, mi ha chiamato per dirmi … “vieni a vedere cosa hai portato a casa”! Non so se la mia opinione potrà rendervi giustizia, spero a presto e vi saluto cordialmente.

25/09/2020 by Licia 5

Il sig. Simone cortesissimo e simpaticissimo oltre che competente; racconta la storia di un gioiello con passione. Bravo!

Potrebbe piacerti anche...